Traduttore

martedì 16 febbraio 2016

I Grassi

I grassi, nell'alimentazione, non sono tutti uguali, si suddividono in "grassi buoni e grassi cattivi", anche se le due categorie producono 9 kcal / 1 grammo e, se presi in quantità eccessive, possono causare sovrappeso. I grassi buoni, se hanno il giusto spazio nella dieta, ci aiutano a mantenere sani gli organi, il cuore e il cervello addirittura, sono essenziali a bruciare meglio il grasso accumulato in eccesso. I grassi o lipidi (dal greco "lipos-grasso") sono delle sostanze che hanno una qualità in comune, la minima solubilità in acqua. Sono formati da idrogeno, ossigeno e carbonio, come i carboidrati, ma con un rapporto diverso tra gli elementi. Al nostro organismo devono fornire il 25-30% del contributo calorico giornaliero, è una quantità umile se si considera che 1 grammo di grassi dà ben 9 calorie, contro le 4 di carboidrati e proteine. I grassi si dividono in tre principali categorie: i trigliceridi (i lipidi semplici) presenti nel tessuto adiposo del corpo. Negli alimenti troviamo gli acidi grassi essenziali (gli Omega 3) e i lipidi composti o complessi formati dai lipidi semplici che si collegano ad altre sostanze. I lipidi derivati provengono dai lipidi semplici come il colesterolo. I grassi semplici si dividono in saturi e insaturi (suddivisi in monoinsaturi e polinsaturi). I grassi saturi si presentano più densi e, in genere, sono solidi (per questo tendono a depositarsi nei vasi sanguigni, ostruendoli). Oggi, abbiamo un'altra categoria di grassi, quelli idrogenati: nascono artificialmente, con l'aggiunta di idrogeno ai grassi saturi, consentono di ottenere un prodotto di maggior consistenza e maggior conservabilità. Questi grassi risultano più dannosi di quelli insaturi perchè stimolano il fegato a produrre colesterolo cattivo (LDL) e portano anche al rallentamento del metabolismo e all'invecchiamento precoce. Un'alimentazione sana ed equilibrata deve dare all'organismo i micronutrienti (minerali, oligominerali e vitamine), i macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi) e l'acqua. Micro-Macronutrienti costituiscono il nostro cibo quotidiano. In caso di mancanza, si può ricorrere agli integratori che li contengono.