Traduttore

venerdì 21 luglio 2017

Antiossidanti

I vegetali rossi e arancioni sono eccezionali contro i radicali liberi. Basta sceglierli maturi e gustarli senza mettere troppi condimenti. Essi hanno gli antociani (gruppo di pigmenti idrosolubili) e i flavonoidi (composti chimici naturali) considerati i potenti principi antietà. Lo stress e i ritmi frenetici della vita quotidiana, mettiamoci pure l'inquinamento atmosferico e i raggi UVA sono tutti fattori esterni che, con l'andare del tempo, possono incidere sulla salute, ma dai quali per fortuna ci si può difendere. Il meccanismo è semplice: basta mangiare gli alimenti giusti e ci si sentirà subito più sani, più giovani e vitali. Abituarsi a una dieta bilanciata, a base di cibi vivi (freschi e crudi) e di stagione, oltre a rigenerare gli organi interni, permette anche di ripulire, nutrire e ricostruire i tessuti che hanno perduto vigore.


Una provvista di vitamine per rimettersi in forma che agisca in contemporanea sia "dentro che fuori", il consiglio che si può dare è quello di mangiare, per cinque settimane, una serie di alimenti ricchi di antiossidanti, minerali, acqua, sostanze nutrienti e grassi buoni necessari per rinforzare, idratare e nutrire tutti i tessuti del fisico. Si potrebbe cominciare con le fragole e i lamponi, frutti che favoriscono il sistema circolatorio e tonificano le arterie. Mangiare a inizio giornata (per colazione) una coppetta di fragole e lamponi garantiscono all'organismo gli antiossidanti essenziali a combattere i radicali liberi, responsabili dell'invecchiamento precoce dei tessuti. I folati (acido folico) contenuti nelle fragole, garantiscono arterie libere e pulite, facilitando una circolazione più fluida. 


Un piccolo trucchetto è quello di aggiungere nella macedonia di fragole e lamponi una grattugiata di cioccolato fondente al 70% senza zucchero, aumenta l'apporto dei flavonoidi e contribuisce a rendere più tesa e luminosa la pelle del viso e del corpo.