Traduttore

Insalata di cavolo rosso con mele, fragole e basilico

Ingredienti per 4 persone:
  • 150 grammi di miglio in chicchi
  • 1/2 cavolo cappuccio rosso
  • 100 grammi di mele golden
  • 100 grammi di fragole
  • 7-8 foglie di basilico
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 limone bio (succo)
  • 1 cucchiaino di aceto di mele (o senape)
  • 1 cucchiaino di semi di girasole
  • 1 cucchiaino di semi di canapa
  • sale (quanto basta)
Ingredienti per la Vinaigrette:
  • aceto di vino bianco (quanto basta)
  • olio extravergine di oliva (quanto basta)
  • sale (quanto basta)
  • pepe nero (quanto basta)
Preparazione: prendere una pentola antiaderente, sciacquare e tostare leggermente il miglio con un filo di olio extravergine di oliva. Cuocere per 20-25 minuti con 450 ml di acqua e un pizzico di sale. Quando si cominceranno a vedere dei crateri sulla superficie, spegnere il fuoco, coprire con un coperchio e mettere da parte. Nel frattempo emulsionare il succo di limone con l'olio extravergine di oliva, l'aceto di mele (o la senape), i semi di canapa leggermente tritati. Lasciare riposare per 10 minuti e mettere da parte. Lavare, pulire e affettare finemente il cavolo rosso e le mele con la vinaigrette precedentemente preparata. Aggiungere i pezzi di fragola, basilico e semi di girasole, mescolare il tutto. Mettere nel piatto il miglio cotto formando una cupoletta e disporre tutto intorno l'insalata condita. 

Abitudini Alimentari

Prima della fine del 2050, secondo le valutazioni, la Terra sarà abitata da 10 miliardi di persone: per assicurare la sopravvivenza di tutti, senza distruggere il pianeta, un cambiamento nelle abitudini alimentari è necessario. Ne è certa la commissione Eat-Lancet sviluppo triennale nell'ambito del quale 37 esperti internazionali hanno messo a punto un modello dietetico nuovo, salutare e sostenibile. Secondo il report della commissione, nella "dieta del futuro" l'uomo dovrà tirar fuori il 35% delle calorie giornaliere da cereali integrali e tuberi; il consumo di frutta, verdura, legumi e noci, dovrà raddoppiare e quello di carne rossa e zucchero dovrà diminuire di oltre il 50%. Per gli autori si tratta di un cambiamento radicale e difficile, ma urgente da fare. Come cita l'agenzia di stampa Adnkronos, però, il report è stato anche criticato: tuttavia l'obiettivo è condivisibile, i risultati sono stati giudicati da alcuni esperti fondamentalmente impraticabili. 

Il vero yogurt greco

Sazia subito e con le sue proteine lo yogurt greco sconfigge l'adipe molle. La sua principale caratteristica è quella di donare la piacevole sensazione "di mangiare molto" pur assumendo pochissime calorie e, abbinato bene, si possono fare pasti light deliziosi. Perchè è speciale? Riguardo a quello tradizionale, lo yogurt greco sembra molto compatto e cremoso; a differenza di quello semplice che viene sottoposto a due sviluppi di filtrazione, quello greco viene filtrato tre volte ed è questa lavorazione supplementare a renderlo speciale, dandogli un migliore contenuto nutrizionale. In questo modo perde una forte quantità di siero, di sodio e di lattosio, risultando utile anche a coloro che soffrono di intolleranze alimentari e che hanno l'intestino sensibile. L'esito finale è di avere un prodotto più concentrato e con un alto numero di proteine: quasi il doppio di quello normale. I carboidrati, invece, sono la metà.